News / La Val Grande di Lanzo: da valle dimenticata a nuova mecca per arrampicatori trad ed escursionisti

09 Settembre 2019

300 partecipanti e più di 200 iscritti al raduno: Val Grande in Verticale 2019 è un successo

Sabato 7 e domenica 8 settembre si è svolta la terza edizione di Val Grande in Verticale: il raduno di arrampicata, escursionismo, corsa in montagna e boulder nella Val Grande di Lanzo e nel Vallone di Sea.

Anche quest’anno sono tante le novità: dalla pulizia e inaugurazione del sentiero 309 al “Passo dell’Ometto” a cura di CAI Val Grande, Lanzo, UGET e Scuola di Escursionismo E. Mentigazzi del CAI Torino, alle prove di arrampicata per circa 80 bambini promosse dalla Scuola di Alpinismo Giovanile Lavesi del CAI Chieri e dal CAI Uget, con la collaborazione di Muyo Maritano del Rifugio Ciriè e Roberto Coggiola.

Dalla presentazione della nuova guida di arrampicata Val Grande in Verticale, sintesi delle chiodature e richiodature svolte dal 2015 ad oggi, al corso di arrampicata Ortovox “Safety Academy” con accompagnamento di guide alpine.

Per non dimenticare la fondazione del Gruppo Valli di Lanzo in Verticale, nato ufficialmente quest’anno, per promuovere e valorizzare le Valli di Lanzo tutte.

Non sono mancati i marchi di fabbrica dell’evento: i momenti di incontro e l’attività libera di arrampicata in tutta la Val Grande, la gara di corsaDaviso in Verticale” al Rifugio Daviso, il corso pratico d’arrampicata con l’utilizzo delle protezioni veloci a cura della Scuola Nazionale di Alpinismo G. Gervasutti.

E ancora: il raduno boulderPolvere di Stelle”, la cena presso il Ristorante Cesarin di Breno che ha visto la partecipazione di oltre 100 commensali (nomi storici dell'arrampicata piemontese… e non) e la proiezione gratuita del film “The Dawn Wall” presso il Palazzetto dello Sport di Chialamberto... con oltre 150 spettatori!

Infine, grazie al main sponsor ORTOVOX e tutti i partner dell’evento, tutti i partecipanti hanno ricevuto un ricco pacco raduno e un premio di partecipazione.

Ma il successo di Val Grande in Verticale è dovuto, non solo all'impegno degli organizzatori (tutti rigorosamente volontari) e degli sponsor, ma anche ai piccoli esercizi locali, alla Regione Piemonte, alle Amministrazioni Comunali e alle Unioini montane che, oltre ad essere sostenitori attivi della manifestazione, credono profondamente nel progetto di valorizzazione degli itinerari escursionistici e di arrampicata nella Val Grande.

Vogliamo semplicemente ringraziare tutti: i 300 partecipanti, le 3 amministrazioni comunali, i presidenti Club Alpino Accademico, Cai Torino, Cai UgetCai Venaria e soprattutto gli sponsor, primi fra tutti Ortovox e a seguire tutti gli altri, che credono in questa iniziativa” spiega Matteo Enrico del Gruppo Rocciatori Valle di Sea, il piccolo gruppo di tenaci climber autore delle prime richiodature del Vallone di Sea.

Ci auguriamo che questo evento, giunto alla sua terza edizione e in decisa crescita, possa contribuire a far conoscere questa valle meravigliosa e difenderla da speculazioni ambientali di qualsiasi tipo”.

Da vallone dimenticato per oltre 25 anni a nuova mecca dell’arrampicata trad e dell’escursionismo, in uno degli angoli più belli e selvaggi del Piemonte: la Val Grande di Lanzo ha una nuova vocazione.

 

Scopri di più su > vallidilanzoinverticale.it