News / Le principali rocce ignee delle Alpi Occidentali

02 Maggio 2019

Venerdì 10 maggio, ore 21, Centro Incontri Monte dei Cappuccini - Torino

 

L’incontro è finalizzato a fornire ai frequentatori delle diverse escursioni organizzate dal CAI nei contesti territoriali montani gli elementi di base per riconoscere le più comuni rocce che costituiscono le Alpi Occidentali e che normalmente possiamo incontrare in Piemonte e Valle d’Aosta.
Le rocce si suddividono in tre grandi gruppi: rocce ignee o eruttive, rocce sedimentarie e rocce metamorfiche.
Le rocce ignee o eruttive si sono formate dal consolidamento di magmi, le rocce sedimentarie  dal continuo accumularsi di sedimenti principalmente di origine marina, le rocce metamorfiche sono derivate dalle rocce eruttive, dalle sedimentarie e da preesistenti rocce metamorfiche, dopo aver subito profonde trasformazioni durante l’orogenesi alpina per effetto di alte temperature e forti pressioni.

In considerazione della vastità degli argomenti, in questo primo incontro verranno illustrate e descritte, in particolare con l’ausilio di uno specifico contributo fotografico, le più note rocce ignee o eruttive.
Seppure costituenti il gruppo di rocce più abbondante della crosta terrestre, nel contesto alpino occidentale sono, in affioramento, le meno comuni da incontrare.
Rappresentano, però, le più importanti e significative rocce per l’architettura urbana, in quanto le possiamo osservare utilizzate nei luoghi di maggior lustro e significatività per la storia della Città di Torino.

Queste rocce derivano dal consolidamento di magmi all’interno della superficie terrestre (costituendo camere magmatiche in lento raffreddamento, dette batoliti, e riempiendo spaccature profonde, con formazione di rocce filoniane), sul fondo delle superfici marine in corrispondenza delle dorsali oceaniche attive (colate sottomarine) e all’esterno della superficie terrestre (generando colate laviche dagli apparati vulcani attivi).

Verranno pertanto  descritti ed illustrati con semplici diagrammi e diverse fotografie:
• i principali minerali che costituiscono questo gruppo di rocce
• quali sono i criteri classificativi che ne definiscono la sistematica (diagrammi di Streckeisen)
• che struttura, colorazione e aspetto assumono sulle superfici alterate, fresche e lucidate (per gli usi architettonici)
• dove si trovano ed affiorano in superficie nel contesto delle Alpi Occidentali
• quali rocce appartenenti a questa categoria sono state utilizzate come pietre da costruzione e per funzioni ornamentali nell’architettura urbana, in particolare per la realizzazione di palazzi, porticati , pavimentazioni e dei più significativi monumenti della Città di Torino.