img
img
calendario

tag sucai scialpinismo gite


Qualcosa si muove...

di Marco Orecchia

Carissimi Istruttori,
Il 2021 non verrà ricordato come l’anno senza corsi e senza gite della Scuola!

Partiti!!! (domenica 28 febbraio 2021)

Come d’abitudine il sabato la direzione è sguinzagliata in varie località dell’arco alpino piemontese per saggiare le condizioni; trovare neve e trovarla dalle auto è la parola d’ordine. Nel primo pomeriggio si susseguono le ipotesi si va dalla Bisalta a sud al monte Camino a nord.

Alla fine si decide per le Valli di Lanzo... il Direttore non ci crede! Ma veramente riusciamo a fare una gita SA1 su dalle mie parti a Viù??? Ebbene sì! Domani nevica!

La scelta è strategica: versante nord-est, partenza da una frazioncina sperduta e nascosta, così non diamo nell’occhio... chi vuoi che ci sia a Sant’Antonio alle 7.4?!? La scuola di Chivasso al completo!!! Con Igor Tosso direttore ed ex-Sucaino! Se ci avessimo provato a farla insieme non ci saremmo riusciti!

Vabbè!! C’è spazio per tutti!

Meta: Tomba di Matolda (887 m di dislivello) o Cima di Grifone (1204m, d+)? Alla prima non ci credeva nessuno... domenica 28 febbraio 2021 la voglia di neve e di salita era tale che si sarebbero fatti 2000 m dislivello! Ed allora via per il Grifone, quota 2404!

Pochi problemi in salita, l’apertura procede spedita... solo un allievo cotto dalla prolungata fermata e dall’’otite; Berardo lo riporta all’auto e risalendo pesca il jolly... rompe una pelle... riuscirà poi ad arrivare fino al colle con passo da Dahu, GM scende a cercarlo ma non si incrociano, è stato un escamotage per fare due volte  la prima parte in polvere?

Esce il sole alle 10.30, prenotato dalla direzione sul web il giorno prima e pagato con Sarispay.
Gli allievi procedono spediti verso il colle attraverso il canalino ripido ma con condizioni di neve ottime per la salita.



Al colle chi toglie gli sci seguendo le chiazze d’erba sulla cresta chi prosegue con gli sci scendendo di poco sul versante opposto. E poi alla croce di vetta che svetta di poco sopra il mare di nuvole. L’apertura con Bako ci arriva addirittura prima dì mezzogiorno.

In vetta il Direttore fattosi a forma di goniometro snocciola come un rosario tutte le cime delle valli di lanzo.

Lo spettacolo è al solito bellissimo, ma questa volta il sapore della vista è diverso. Come mangiare un piatto che ti fa ricordare quello che preparava la nonna tanto tempo fa.

Scendere!!!

La discesa nella parte alta è piacevolissima. Sotto... beh... ma cosa è una gita del corso senza un po’ di ravanage!?

Intanto stakanov GM arriva in vetta dopo una ripellata monstre insieme al sottoscritto che non si perde l’occasione di fare il canalino due volte.

Alle auto... beh cosa dire... le facce dicono tutto! Bagnata la prima anche con pizza e birra a Germagnano da un gruppetto.

Posso assicurarvi che le dichiarazioni covid - una volta conservate per i canonici 14 giorni - finiranno con piacere nel camino !

Grazie a tutti quelli che hanno partecipato di persona e col pensiero!

Ad majora!


calendario


tag sucai scialpinismo gite

Potrebbe interessarti anche:

Cos’è lo scialpinismo?

Carlo Crovella

Appunti per una storia sociale: il CAI e la SUCAI

Giuseppe Garimoldi

Afghan ‘67 - I cinquant'anni della Spedizione SUCAI